La Formazione rappresenta uno strumento di fondamentale importanza per accrescere e aggiornare abilità e competenze delle risorse umane, facilitandone il raggiungimento degli obiettivi personali e aziendali.

Quanto è importante per te imprenditore avere dipendenti e collaboratori aggiornati?

Moltissimo.
Soprattutto quando conosci e utilizzi la formazione finanziata.

La caratteristica di questa tipologia di formazione è che viene finanziata (come dice la parola stessa) attraverso Fondi messi a disposizione delle imprese.

Se approfitti della Formazione Finanziata e aderisci ad un Fondo professionale è una scelta strategica vincente.

Elenchiamo i vantaggi per la tua azienda:

Hai a disposizione un budget che contribuisce all’economia dell’impresa; Promuovi la crescita delle tue Risorse e delle loro competenze;

Contribuisci al miglioramento delle prestazioni e dei risultati della tua azienda.

Quando ti occorre?

Se la tua azienda è in fase di crescita e vuole essere maggiormente competitiva sul mercato;

Quando vuoi sviluppare o aggiornare le competenze delle tue risorse.

Quando vuoi trasformare la tua azienda e necessiti di riqualificare il personale.

Quando hai bisogno di costruire dei percorsi formativi ad hoc per alcune figure chiave della tua azienda.

 

Ma cosa sono i Fondi Professionali?
Esistono numerosi Fondi suddivisi per settore economico Industria
Agricoltura
Terziario
Artigianato

Si tratta di Fondi Pubblici e Fondi Paritetici Interprofessionali ai quali ogni impresa può decidere di aderire.
L’adesione ai Fondi è gratuita.

Il Fondo viene alimentato attraverso l’accantonamento di una percentuale del lordo delle buste paga dei dipendenti della tua azienda.

Il “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria” che l’azienda è tenuta comunque a versare all’INPS, viene prelevata dal Fondo che lo utilizza ai fini della formazione.

L’INPS quindi trasferisce il contributo al Fondo prescelto, che finanzierà le attività formative per i tuoi dipendenti .

Come puoi aderire ad un Fondo?

In modo molto semplice. L’adesione va comunicata all’INPS attraverso ilModello di denuncia contributiva DM10/2I. Nel Modello va indicato il Fondo prescelto con il relativo codice oltre che il numero dei dipendenti per cui l ́impresa versa il “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”.

Il Modello DM10/2I va utilizzato anche per l’eventuale revoca dell ́adesione