I selezionatori lo sanno, uno dei pericoli nel processo di reclutamento è non dare il giusto peso ad un curriculum di un potenziale talento, questo succede per errori sia da parte dei candidati (informazioni non chiare, layout illeggibile etc.) sia da parte dei reclutatori data anche dall’enorme mole dei cv da analizzare.

Tutto questo nel migliore dei casi significa allungare i tempi di reclutamento, il caso peggiore è selezionare una risorsa non adatta.

La redazione di People&Numbers vuole, come sempre, offrire una panoramica ai titolari di aziende e ai responsabili delle risorse umane dei nuovi strumenti per limitare gli errori e risparmiare tempo.

La soluzione che vogliamo proporre è digitalizzare (o almeno in parte) il processo di recruitment usando dei nuovi strumenti come le piattaforme che di seguito presenteremo.

Il naturale sviluppo del processo di ricerca dei candidati è la digitalizzazione.

I “Digital Recruiter” riducono sensibilmente le attività ripetitive e possono concentrarsi su quelle a maggior valore aggiunto. Ne risulta una maggiore produttività e un risparmio notevole di tempo.

  • CVing
  • NETtoWORK
  • Visiotalent

L’uso di questi strumenti innovativi oltre ai benefici già considerati aumenta la brand reputation dell’azienda, infatti molti candidati considerano le aziende che adoperano i servizi elencati come giovani e innovative quindi un luogo in cui lavorare.

CVing

CVing è la prima piattaforma al mondo a permettere sia alle aziende di richiedere video colloqui ai

candidati selezionati, sia a chi cerca lavoro di proporsi attraverso candidature spontanee.

La bidirezionalità di CVing​ permette di attingere in questo modo, oltre ai propri database, anche alle risorse esterne. Questo grazie alla possibilità di condividere l’annuncio formato CVing sui social network.

Per il retail invece, si possono anche stampare i JobLink: sono opportunità di lavoro trasformate in

QR-Code, in un formato dal design accattivante, scansionandolo si può accedere direttamente al video colloquio.

Come funziona e quali sono i vantaggi?

Il candidato riceve per email e sull’app la richiesta dell’azienda di sottoporsi alla Pending Interview e ha una settimana di tempo per inviarla. Una volta aperto il colloquio, il candidato ha a disposizione, per ogni domanda, 30 secondi per prepararsi e 60 secondi per registrare la risposta.

Le risposte vengono automaticamente inviate al recruiter che le può valutare e condividere con colleghi o clienti.

Inoltre CVing ti permette di creare un database interattivo per la gestione smart dei tuoi candidati tramite video on demand, punteggio individuale, post-it virtuali e risultati di test di personalità.

Il team di CVing è attento anche al lavoro delle ​Agenzie di somministrazione​ infatti la piattaforma è compatibile e utilizzabile anche dai recruiter delle agenzie.

Digitalizzare il processo di selezione rendendolo meno oneroso e gestibile con un risparmio di tempo del 58% per ogni candidato è facile, basta collegarsi al sito ufficiale della piattaforma, www.cving.come contattare il team che sarà a vostra disposizione per illustrarvi tutte le potenzialità della piattaforma.

Oppure scrivere una mail a info@cving.comper qualsiasi curiosità o richiesta.

NETtoWORK

NETtoWORK ( www.nettowork.it) startup innovativa fondata a Torino, rivoluziona il mercato del recruiting consentendo a candidati (Junior) ed aziende (PMI e grandi imprese) di creare una rete di relazioni nel proprio territorio di appartenenza (la propria provincia e quelle limitrofe), per conoscersi e valutarsi in modo mirato prima di incontrarsi.

Così invece di, rispettivamente, inviare CV a pioggia e pubblicare costosi annunci, attraverso la piattaforma ed i servizi di NETtoWORK:

– I candidati sul proprio profilo possono caricare un video CV di 90 secondi, scaricare i quiz più utilizzati dai recruiters per prepararsi ai colloqui di selezione, monitorare le recensioni ricevute, interagire on-line con le Aziende via chat;

– Le imprese accedono ai profili dei candidati grazie a filtri dinamici (basati anche sulle caratteristiche psicoattitudinali) e ne visualizzano il video CV. Inoltre, possono recensire il profilo della persona in relazione al suo appeal professionale e salvarlo fra i preferiti o interagire con la chat e, infine, possono schedulare un colloquio conoscitivo.

Dal lancio online (fine Maggio 2017) ad oggi NETtoWORK è già stato utilizzato da oltre 5.000 Junior e 500 aziende, sia PMI sia multinazionali, tra cui Caffarel, Leroy Merlin, Valeo, Norauto, SKF, Raspini, Aeonvis, Sopran e Vodafone Milano negli HUB provinciali di Torino e Milano dove la piattaforma è attiva a pieno regime, ma con iscrizioni e richieste anche dal resto d’Italia, in primis Bologna.

Negli ultimi 6 mesi inoltre il numero degli iscritti è cresciuto esponenzialmente, passando da poco più di 1.000 Junior a fine dicembre a più di 5.000 candidati iscritti oggi.

Positivi sono i riscontri che NETtoWORK riceve quotidianamente sia dai candidati che dalle aziende che utilizzano la piattaforma, ecco alcuni esempi:

•I Junior che ce l’hanno fatta grazie a NETtoWORK: Oriana e Carlotta

•Le aziende ed i loro feedback: https://www.nettowork.it/blog/registrazione-aziende/

Visiotalent

Visiotalent fa parte del Gruppo CleverConnect, multinazionale francese che ha aperto in Italia, Spagna, Benelux nel luglio 2017 (con oltre 400 clienti attivi di cui più di 25 in Italia)

Filosofia del gruppo è: Tecnologia digital ed AI per aiutare i processi di selezione, non sostituirli.

La soluzione SaaS proposta dall’ azienda consente alle imprese clienti di velocizzare e migliorare il processo di selezione avendo immediatamente a disposizione hard skills (CV) e Soft skills (Video) infatti permette a chi si vuole candidarsi per una posizione di lavoro, di rispondere a delle brevi domande attraverso dei brevi video, il tutto predefinito dall’azienda, in un’esperienza che simula un colloquio reale. Per il team di Visiotalent è il vero valore aggiunto: permettere al candidato di esprimersi già nella fase di screening e fare una straordinaria Candidate Experience.

Il candidato può svolgere il video colloquio ‘on demand’ comodamente da casa o da ovunque lui voglia, nel momento migliore, dal computer o tramite cellulari e tablet con la app di Visiotalent : in questo modo ha la possibilità di mettere in luce già dall’inizio della selezione la propria motivazione e fornire alle risorse umane molte più informazioni rispetto a un semplice cv.

Grazie al tool di Visiotalent le aziende individuano più velocemente le risorse giuste per loro, migliorando il proprio employer branding, ponendosi come innovative, digitali e interessate a conoscere i propri candidati. Infatti, la filosofia della piattaforma è fortemente basata sulla Candidate e User Experience per un utilizzo bilaterale semplice e funzionale. Per il candidato oltretutto una esperienza unica di comunicazione.

Il tool è perfettamente integrabile a qualsiasi ATS, è perfettamente compliance con il GDPR e permette un vero miglioramento in termini di velocità e di risultati nel processo di selezione.

Oggi il fattore C (Candidate Experience ) nel processo di selezione dei “talenti” e dei giusti candidati è diventato fondamentale.

Ecco come Visiotalent può agevolare il processo di selezione in termini di velocità e di efficacia permettendo al candidato di fare una importante ed eccezionale esperienza esprimendo se stesso fin dall’inizio del processo di selezione.

Questi i punti :

– Una esperienza unica ed eccezionale lato candidato

– Una efficacissima e efficientissima esperienza User (selezionatore) che porta ad un risparmio di tempo e una miglior qualità dei candidati

– Employer Branding aziendale (immagine innovativa)

– Esperienza Internazionale (oltre 400 clienti ed in Italia più di 25)

– On-demand interview and Live interview + personalizzazione

– Allineamento con il Nuovo GDPR operativo dal 25 Maggio 2018

– Integrazione con qualunque ATS per migliorare il processo e le attività permettendo una

memorizzazionedelle informazioni (On-demand / Live video)

Per qualsiasi chiarimento o informazioni aggiuntive è possibile contattare le singole piattaforme al sito istituzionale.

Ringraziamo le aziende che hanno partecipato alla stesura dell’articolo e auguriamo il meglio a tutti componenti di ciascun team.